homepage 07 2021

Officine di usus è un’iniziativa del progetto scientia Atque usus

Cosa sono le Officine di usus?

Le “Officine di usus”: sono i cantieri in cui noi e i nostri Partner realizziamo, fattivamente e concretamente, i nuovi progetti di comunicazione. Progetti caratterizzati da scelte in linea con gli indirizzi più innovativi, a livello nazionale e internazionale. Progetti il cui valore – fin dalla fase della loro ideazione e progettazione – risulta essere tanto maggiore quanto più numerosi e qualificati sono gli stakeholder che cooperano e collaborano. In una prospettiva di valorizzazione delle diversità degli interessi e dei ruoli, secondo una logica organizzativa e comunicativa contraria ad ogni impostazione riduzionistica e meccanicistica.

Uno sguardo sulle Officine di usus

Gruppo Operativo IOCONCIV
Introduzione e ottimizzazione di tecniche e sistemi per il controllo non chimico della flora infestante

 Un progetto per creare una comunità d’interesse intorno alla sperimentazione di tecniche agronomiche innovative e sostenibili e ridurre l’uso dei fitofarmaci nel settore vitivinicolo

GO IOCONCIV è un gruppo operativo finanziato dalla misura 16.2 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana.

Il progetto prevede la realizzazione di sistemi di gestione del terreno e delle infestanti nei vigneti meno dipendenti da risorse non rinnovabili, meno costosi, in grado di preservare il terreno dai fenomeni erosivi e di migliorare nel tempo la sua fertilità, in direzione di una viticoltura sempre più sostenibile. 
Il gruppo di lavoro affianca il capofila in tutte le attività di comunicazione organizzativa, di community building e di comunicazione esterna del progetto, grazie all’ideazione e all’implementazione di una strategia di comunicazione e di strumenti ad hoc per garantire la collaborazione tra partner scientifici e partner agricoli e industriali, così da raggiungere gli obiettivi di progetto valorizzando il ruolo, le conoscenze e le competenze di ciascun membro del partenariato, indipendentemente dal fatto che provenga dal mondo della scientia o dell’usus.

Il sito web del progetto è: www.ioconciv.it

Pastures vulnerability and adaptation strategies to climate change impacts in the Alps

Un progetto per promuovere strategie di adattamento ai cambiamenti climatici che prendano in considerazione i bisogni e il patrimonio di conoscenza di cui sono portatori i destinatari finali

Il  progetto si inserisce in un filone di ricerca volto a promuovere, tramite l’attivazione di strategie di comunicazione incentrate sul community building, comportamenti sostenibili a livello individuale e collettivo.

PASTORALP è un progetto LIFE (finanziato dall’Unione Europea) coordinato dal professor Marco Bindi del DAGRI dall’Università degli Studi di Firenze, che coinvolge partner italiani e francesi provenienti dalle istituzioni, dal mondo della ricerca e dalla gestione dei parchi naturali. 
PASTORALP si pone l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità agli impatti dei cambiamenti climatici e dei disturbi antropici dei pascoli alpini – identificati come hotspot climatici – offrendo strumenti alle comunità locali per rafforzare la loro capacità di adattamento.   
Il progetto sviluppa strategie di intervento a partire da due parchi nazionali rappresentativi degli ambienti alpini occidentali, il Parc National des Ecrins (Francia) e il Parco Nazionale del Gran Paradiso (Italia), con l’obiettivo di fornire strumenti a supporto dei processi decisionali e di attivare dinamiche di awareness raising e capacity building nelle – e con le – comunità coinvolte
Il sito web del progetto è: www.pastoralp.eu

L'olivo gentile
Lo splendore ignorato delle ulivete

Un progetto per promuovere un nuovo modo di intendere e di praticare l’agricoltura sociale e il ruolo economico e culturale delle ulivete, prevenendone l’abbandono e trasformandole in ambienti formativi e di socialità

Il nome olivo gentile evidenzia la volontà di promuovere un nuovo modo di intendere e di praticare il ruolo economico e sociale delle ulivete, gentili con l’uomo perché in grado di fornirgli un alimento fondamentale per la nostra Dieta Mediterranea, ma anche occasioni di lavoro, di formazione, di socialità.

Investire sul settore olivicolo oleario non significa soltanto sostenere dal punto di vista economico un settore determinante nelle politiche di sviluppo rurale di molti dei nostri territori e indispensabile per la salvaguardia di abitudini alimentari sane ed equilibrate, ma anche promuovere quello che potremmo a tutti gli effetti considerare come un bene comune in grado di generare capitale sociale, le cui ricadute in termini sociali e relazionali sono molteplici: percorsi di inclusione sociale, attivazione di pratiche di socializzazione inter- e intra-generazionali, tutela e valorizzazione di un immenso patrimonio storico, folkloristico e identitario.

Basandosi su un approccio sistemico all’agricoltura sociale e alla gestione delle ulivete, il progetto intende valorizzarne il fondamentale ruolo paesaggistico, sociale e formativo, oltre che – naturalmente – economico. Questo molteplice obiettivo sarà raggiunto tramite l’ideazione e l’implementazione di una strategia di comunicazione generativa improntata al community building, ossia al coinvolgimento di un ampio numero di soggetti e di competenze nella realizzazione di attività trasversali e inter-settoriali caratterizzate dalla convergenza di interessi e dalla definizione di obiettivi comuni.

Master in Comunicazione Medico-Scientifica e dei Servizi Sanitari

Un Master object oriented che pone al centro i bisogni di conoscenza dei progetti che animano e orientano il percorso formativo e consulenziale

Il Master di primo livello, realizzato all’interno dell’Università di Firenze e arrivato alla seconda edizione, nasce dalla collaborazione con l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi e con numerosi partner tra cui organizzazioni, istituzioni e associazioni impegnate da anni nel campo medico-scientifico e sanitario sia a livello regionale che a livello nazionale. 

Il Master, grazie ad percorso formativo di natura consulenziale, ha come obiettivo la realizzazione di progetti concreti che sono sviluppati dai corsisti stessi (sia coloro che già lavorano all’interno di un’organizzazione partner, sia chi non lavora ma prende parte ad una collaborazione già in essere), con il supporto di una comunità di esperti e portatori d’interesse in continua espansione: medici, ricercatori ma anche professionisti della comunicazione, policy maker e rappresentanti della società civile e dell’associazionismo. 

Il sito istituzionale del Master è: www.cfgc.unifi.it/mastercomunicazionesalute

Cosa sono le Officine di usus?

Le “Officine di usus” sono cantieri di sperimentazione in cui predomina la necessità di progettare soluzioni innovative, concrete, mai tentate prima, fortemente orientate dalla scientia, ovvero dai valori, dai saperi, dalle competenze e dalle abilità di tutti gli attori sociali di volta in volta coinvolti nel progetto.

Ogni Officina, infatti, prevede un ingresso con accesso riservato a coloro che dispongono delle credenziali per poter accedere ai cantieri e ai documenti riservati in essi contenuti.

Una volta accreditati, l’Officina profila l’utente e, attraverso l’articolazione in più sezioni, fornisce lui informazioni mirate su:

Il dettaglio delle azioni che ogni utente è chiamato a portare a termine, gli strumenti necessari per poterlo fare, le scadenze da rispettare e i nominativi di chi è responsabile del buon esito di tali azioni

Una mappa orientata nel tempo, caratterizzata dai deliverable di percorso (e relative relazioni tra loro) previsti per il raggiungimento dei deliverable finali

Uno spazio di gestione delle riunioni che si avvale di un modello di comunicazione che, garantendo la corretta preparazione dei partecipanti prima della riunione, rende più efficace la fase deliberativa

Uno spazio di programmazione delle riunioni funzionale a fornire al partenariato del progetto una panoramica degli incontri previsti (riunioni, conferenze etc.) e un richiamo visivo alle deadline in evidenza

Vuoi ricevere gli aggiornamenti dalle Officine di usus?
Scrivici!