Laboratorio Comunicare l’emergenza in emergenza

Comunicare l’emergenza in emergenza: una comunicazione autorevole per promuovere comportamenti corretti nella cittadinanza

lABORATORIO DEL master

Il Laboratorio in breve

Clicca sul menu a tendina per accedere a tutte le informazioni sul Laboratorio

Qual è l’obiettivo del Laboratorio ?

  • Luca Toschi, Direttore del CfGC
  • Marco Sbardella, Referente del Laboratorio di progetto (CfGC)
  • Silvia Fallani, ARS
  • Domenico Gianarro, AOUC
  • Francesca Ierardi, ARS
  • Barbara Meoni, ARS

Vuoi entrare a far parte della nostra community o vuoi essere aggiornato/a sulle nostre indagini?

Scrivici!

Il laboratorio nasce per individuare e mappare quelle realtà – istituzioni, associazioni, centri di ricerca, enti attivi nel campo della salute e della sanità – che durante l’emergenza da pandemia di COVID-19 hanno avviato pratiche comunicative innovative in risposta alle necessità dei cittadini e analizzare:

  •  quali strategie comunicative hanno messo in atto per fornire alla cittadinanza informazioni chiare e autorevoli;
  • che ruolo ha avuto in queste strategie il tema dell’health literacy e come si è cercato di accrescerla a livello individuale e collettivo;
  • come hanno gestito in questo frangente la relazione tra comunicazione organizzativa interna e comunicazione esterna.

L’obiettivo è di individuare un nucleo di esperienze e pratiche comunicative mirate all’accrescimento dell’health literacy, valutandone sia i punti di forza che le criticità riscontrate, e analizzare gli aspetti organizzativi che le hanno rese efficaci, per contribuire ad avviare un processo di progressivo rinnovamento delle modalità comunicative del settore e una maggior capacità di risposta alle situazioni di crisi.

Di cosa si occupa il Laboratorio?

La nostra convinzione di partenza

La convinzione di partenza del Center for Generative Communication è che, soprattutto in fase di crisi, sia necessario comunicare con chiarezza e tempestività sia i dati che provengono dal mondo scientifico, sia i servizi sanitari fondamentali per dare risposte e fornire cure ai cittadini. L’efficacia delle strategie di comunicazione in fase di emergenza sta nel riuscire a rivolgersi a pubblici diversi con la possibilità di rispondere a domande, dubbi e problematiche che emergono portando la cittadinanza ad essere informata per adottare scelte consapevoli, favorendo lo sviluppo di una vera e propria health literacy come principale rimedio a quella che l’OMS ha definito “infodemia 

Il Deliverable del Laboratorio

Il deliverable di progetto è un documento condiviso, co-progettato e co-sviluppato insieme alle community contattate durante le attività previste dal laboratorio (istituzioni, enti territoriali attivi nel settore medico-sanitario, centri di ricerca) con il quale il Center for Generative Communication intende  definire le caratteristiche principali di un modello di comunicazione d’emergenza in emergenza. In base all’analisi realizzata e ai contributi di chi si è trovato in questi mesi in prima linea a “comunicare il Covid” si presenteranno – anche con riferimento ai casi di studio individuati – delle indicazioni operative per garantire una comunicazione efficace, autorevole e in grado di aiutare realmente i cittadini a conoscere e capire, condizioni indispensabili per attuare consapevolmente comportamenti virtuosi.

Nel dettaglio, gli elementi di conoscenza necessari per la definizione di tale modello saranno individuati e intercettati attraverso la ricerca svolta per la stesura di  un articolo e l’organizzazione di un webinar orientato ad ascoltare le migliori pratiche dalla viva voce delle realtà più interessanti.

L’articolo previsto:

  • Comunicare l’emergenza. L’health literacy come rimedio all’infodemia 
Il webinar previsto:
  • Orientarsi nell’emergenza. Quale autorevolezza per una comunicazione di qualità durante il COVID-19 

1. Una comunicazione autorevole per aumentare l’health literacy

Il primo focus di indagine riguarda le strategie di comunicazione adottate da istituzioni e enti per aiutare i cittadini ad affrontare la crisi non soltanto fornendo loro informazioni valide dal punto di vista scientifico, ma aumentando il loro livello di health literacy. 

2. Il rapporto tra comunicazione organizzativa e comunicazione esterna

Il secondo focus di indagine è quello riguardante la comunicazione organizzativa interna alle realtà impegnate in prima linea nella comunicazione dell’emergenza ma costrette, come tutte le altre organizzazioni, a far fronte in tempi molto rapidi ad un profondo stravolgimento organizzativo senza precludere la possibilità dei propri dipendenti e collaboratori di comunicare tra loro e, quindi, senza abbassare i livelli di produttività e la qualità della comunicazione esterna. 

Quali sono gli output del Laboratorio?

Vuoi entrare a far parte della nostra community?

Vuoi essere aggiornato/a sulle nostre indagini?

 

Fai parte di un'ente o un'istituzione e vuoi raccontarci come avete gestito la comunicazione in fase di emergenza?

Scrivici e sarai contattato da un membro del Laboratorio di progetto per conoscere l'esperienza della tua associazione. 
Scopri di più

Vuoi ricevere aggiornamenti sulla ricerca in corso? 

Scrivi al referente del laboratorio e scopri i nostri risultati.

Scopri di più

Vuoi diventare partner della prossima edizione del Master e ideare insieme un progetto da realizzare?

Il Master sviluppa progetti con i partner: se hai un'idea che vuoi far diventare un progetto, scrivici! 

Scopri di più

Informazioni sui contenuti

Per info sul contenuto delle attività, fare riferimento a Marco Sbardella – marco.sbardella@unifi.it